martedì 14 settembre 2010

CHOCOLATE CRINKLES

ovvero "QUANDO IL CHOCOLATE, LE CRINKLES, NON LE VUOL FARE!"


L'anno scorso tutti i blog hanno pubblicato questa ricetta, sembrava tanto buona quanto facile. Io, con i i miei soliti riflessi da bradipo, mi sono concessa il lusso di farli solo qualche giorno fa! La ricetta è più o meno la stessa per tutti i blogger, quindi di quella ero sicura, e mi sono buttata, certa del risultato. Sarà che ormai non sono più capace neanche di sbattere un uovo, ma su 30 biscotti, gli unici a creparsi in superficie (e neanche poi tanto) sono stati quei 4 o 5 che ho fotografato... Mah...

Ingredienti:
220 gr di cioccolato fondente
220 gr di farina 00
2 uova
60 gr di burro
100 gr di zucchero
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di lievito
zucchero semolato e zucchero a velo

Procedimento:
Sciogliere cioccolato e burro insieme. Io ho usato il micro per comodità. Lasciar intiepidire, e nel frattempo montare l'uovo con lo zucchero, aggiungere la farina gradualmente, il pizzico di sale, il cioccolato e il burro intiepiditi, e infine il lievito. Fare una palla e mettere a riposare in frigo per almeno 2 ore. Passato questo tempo formare delle palline, intingerle nello zucchero semolato e poi in quello a velo, e disporle su una teglia un pò distanziate. Infornare a 180° per 12 minuti circa. Lo zucchero formerà una crosticina sulla superficie che li renderà croccanti, ma resteranno morbidi dentro. Una delizia!!!

16 commenti:

  1. Ci sarà stato un problema tecnico, diciamo così. Io non li ancora fatti, rispetto a questi biscotti sono un bradipo anch'io hihihi, li rimando da tempo! Comunque quelli in foto sono belli e gli altri saranno stati ugualmente buoni!

    RispondiElimina
  2. Ah, si, sul buono non ci sono dubbi, grazie!!

    RispondiElimina
  3. neanche io li ho mai fatti..quindi non so'..
    l'importante è che siano buoni non credi??
    Tanti Auguri cara...
    Enza

    RispondiElimina
  4. Beh, per me che sono una blogger da appena 5 mesi questa ricetta è una primizia.....quindi la proverò sicuramente!! Dovrebbero essere veramente buoni, per la mancata spaccatura della superficie potrebbe essere stato un problema di temperatura, come se non fossero lievitati sufficientemente, come li provo ti comunico il risultato!!

    RispondiElimina
  5. @ Enza e Resy, grazie mille. Il gusto è davvero buono quindi provateli, aspetto le vostre esperienze!

    RispondiElimina
  6. Che bontà..sono deliziosi questi biscotti..li ho fatti un pò di tempo fa..è ora di rispolverare la ricetta:D

    RispondiElimina
  7. Ciao!!! Grazie per essere passata oggi!Ti ringrazio mi ha fatto tanto piacere!!!!!!!
    Questi biscotti non li ho mai fatti e non saprei dirti perchè non su tutti si sono formate le crepe... però devono essere ugualmente di un buonooo!!!!!!!!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Io non li ho ancora fatti! mi sembrano buonissimi, però! li devo provare...

    RispondiElimina
  9. Marifra, Francesca, provateli!! Così morbidi e "scioglievoli" dentro, assomigliano vagamente al gusto dei brownies, e questo già dice tutto!!

    RispondiElimina
  10. che siano una libidine è assodato, altrimenti non avrebbero avuto questo successo blogghistico!...e chi non li ha ancora fatti si sbrighi, ne vale proprio la pena!!!
    secondo me è meglio lasciarli riposare di più in frigo, credo sia proprio la forte differenza di temperatura tra loro molto freddi e il forno molto caldo che li fa crepare subito.
    come dice il proverbio...riprova....e sarai più fortunata!
    un abbraccione!

    RispondiElimina
  11. @ cindy: In effetti temo di non averli mesi in frigo tra la formatura e la cottura.. da rifare, absolutely! (grazie della dritta!)

    RispondiElimina
  12. che buoni!!! adoro i biscotti e adoro il cioccolato! un bacione!

    RispondiElimina
  13. buonissimi Vicky, io li adoro!!! li ho provati l'anno scorso! un bacione.

    RispondiElimina
  14. @ Micaela: grazie di essere passata. Concordo, ottimi!

    RispondiElimina

Dite la vostra..
Un commento può aiutarmi a migliorare sia le ricette che il blog!
Grazie, Vicky