giovedì 24 settembre 2009

TORTA HELLO KITTY - PROVA 1 (TORTA ALLO YOGURT)






Prova 1 perché so già che ne farò un'altra per la figlia di una collega tra qualche giorno, e voglio superarmi, e sicuramente lo farò in dimensioni visto che questa era per 4/6 persone, e l'altra sarà per 35 o più..


Iniziamo quindi con la prima ricetta, che è stata la mia prima torta allo yogurt, e del cui risultato sono abbastanza soddisfatta!! E come si fa a non farla bene sta torta, è semplicissssima!!


Ingredienti:
1 vasetto di yogurt (io ho usato quello alla nocciola)
2 vasetti di zucchero (usare come unità di misura lo stesso dello yogurt)
3 vasetti di farina (si può parzialmente sostituire con fecola)
mezzo vasetto di olio di semi
mezzo vasetto di latte
2 uova grandi o 3 medie
1 pizzico di sale
1 bustina di lievito per dolci


Procedimento:
Miscelare tutto con le fruste, tutto insieme, sì, proprio così, e infornare in una tortiera imburrata a 180° per 30'. Tutto qui! Conoscete ricette più facili??


Fatto questo io ho tagliato la torta a metà, farcita con della nutella , e ricomposta.
Decorato poi con panna montata, zuccherini, e una faccetta di Hello Kitty fatta con cioccolato fondente colato attraverso un cartoccetto, e della panna montata con aggiunta di qualche grammo di colla di pesce, lasciata a rapprendere in frigo.

Nocciolosa il giusto, a me è piaciuta, spero anche alla festeggiata!


...dimenticavo l'immagine della fetta...




3 commenti:

  1. Questa la conosco....sarà semplice ma è sempre ben apprezzata! Ciao. Paola

    RispondiElimina
  2. Vorrei poter compiere gli anni ancora per avere una torta così....
    Ciao Gattina!
    Con questa hai proprio superato te stessa!

    RispondiElimina
  3. ...visti i vari orari dei tuoi interventi pare che voi galline non vi facciate proprio il cosiddetto... eh eh eh.. dai va là, tra poco li compi ancora.. e poi c'è Natale... vedrai che la tua amica pasticcera saprà farti felice! :-)

    RispondiElimina

Dite la vostra..
Un commento può aiutarmi a migliorare sia le ricette che il blog!
Grazie, Vicky