mercoledì 6 gennaio 2010

TRONCHETTO DI NATALE INNEVATO


Mia suocera è sempre stata la mia socia a delinquere nelle razzie di stecche di cioccolato, nutella, cioccolatini vari e tutto quello che avesse cacao al suo interno. A parte i normali screzi tra suocera e nuora, in quel campo c'era un'armonia invidiabile, le incursioni alla dispensa di una erano sempre sostenute dall'altra, che faceva da palo.. Poi un giorno, parecchi mesi fa ormai, evidentemente frutto della carriera decennale, il suo stomaco ha avuto un rifiuto, e adesso non riesce neanche ad avvicinarsi a qualsiasi cosa cioccolatosa, con tanto di pelle d'oca al solo sguardo... Mi ha lasciata sola a combattere... No.. che tradimento... Ma a parte questa delusione, adesso il problema è che non so mai che dolce fare quando l'ho ospite a casa mia perchè io farei sempre Sacher o torte farcite.. di cioccolato! Ho a lungo sperato che capitasse anche a me questo rifiuto, così da perdere anche qualche etto, magari, ma non succede!! Torniamo al dolce: ieri era appunto la sera della cena coi parenti, e avevo deciso di buttarmi, e sperimentare un rotolo biscuit al cacao con ripieno di una crema al cocco.. ma ovviamente non ho potuto. Così, complice la neve che cade in questi giorni, ho avuto un'idea.. un tronchetto di Natale..innevato!! Sul rotolo ho rischiato, anzichè usare la ricetta super collaudata di mia cognata mi sono fidata di un vecchio libro Mondadori, che prevedeva l'uso di un'intera busta di lievito, che secondo me non ci andava, e infatti mi è venuta una cosa super spugnosa e molto alta, che non si è arrotolata a girella ma si è appena chiusa, e che si è anche crepata in più punti, ma chissenefrega, nell'insieme a me è piaciuta molto sia per gusto che per consistenza, quindi viaaaa! Si parte con la descrizione:

Ingredienti:
300 gr di zucchero semolato
300 gr di farina 00
6 uova
1 pizzico di sale
1 bustina di lievito
500 ml di panna fresca
zucchero a velo 2 cucchiai + qb per lo spolvero
100 gr di pistacchi al naturale
cocco rapè qb
cioccolato fondente qb

Procedimento:
Preparo il biscuit montando bene le uova con lo zucchero e il sale finchè il composto si ispessisce. Unisco poi la farina setacciata con il lievito con una spatola, stendo in una teglia coperta di carta forno allo spessore di 2cm e informo a 180° per 15 minuti. (provando, in 15 minuti il composto rimane liquido al centro, quindi ho dovuto prolungare la cottura di altri 6/7 minuti. Consiglio di stendere l'impasto a non più di 1 cm e di ridurre tantissimo o magari anche togliere il lievito. Io farò altri esperimenti, se voi avete già una vostra ricetta usatela tranquillamente!!!). Appena sfornato rovesciare su un canovaccio spolverato di zucchero a velo, arrotolare, e lasciar raffreddare. A parte ho montato metà panna con i 2 cucchiai di zucchero a velo, e incorporato i pistacchi ridotti in farina. Ho spalmato l'interno del rotolo con la panna aromatizzata e, su un 3/4 circa ho spolverato con il cioccolato grattugiato... non ho resistito, tanto mia suocera aveva l'altro quartino.. Messo in frigo a riposare per la notte. Al momento di servire ho ricoperto con la panna rimanente montata, e una spolverata di cocco. La copertura è riuscita male perchè avevo finito la panna, per far prima l'ho messa nel sifone ma avevo montato male la guarnizione e ne è andata persa un sacco... La fretta è proprio cattiva consigliera! Vabbè dai, per essere a tutti gli effetti un esperimento sono soddisfatta, mi è piaciuto proprio tanto! Provate anche voi!

2 commenti:

  1. Ciao Vicky, lascio un commento unico qui per tutte le delizie che hai pubblicato nei giorni di festa. Non saprei da dove cominciare, mumble mumble...anzi si: cioccolatini, poi il carbone, poi il pandoro, poi il rotolo...ops aspett un momento e poi ricomincio se no esplodo ;) Brava brava!

    RispondiElimina
  2. Grazie!!! Però vedo che anche tu non scherzi!!! Brava anche tu! ..e grazie!!

    RispondiElimina

Dite la vostra..
Un commento può aiutarmi a migliorare sia le ricette che il blog!
Grazie, Vicky