domenica 6 aprile 2014

HOT DOG IN SOFFICE PASTA - LA PASTA DOLCE SALE DI LUCA MONTERSINO



Un bocconcino sfizioso per un aperitivo tra amici, buono sia fritto che al forno, una pasta molto versatile anche per croissant salati e paninetti da buffet, in questo caso ripiena di un mini wurstel, imperdibile!

Per la pasta dolcesale:
500 gr di farina 360 W
250 gr latte intero
10 gr malto in polvere
20 gr latte in polvere
12,5 gr lievito di birra
40 gr zucchero semolato
10 gr sale
100 gr tuorli
100 gr burro
Per il ripieno:
qb mini wurstel
senape
ketchup

Procedimento:
Impastare gli ingredienti partendo da farina e lievito, unire il malto e poi gradualmente il latte, il latte in polvere e lo zucchero, i tuorli a filo, il burro ben morbido e infine il sale. Formare una palla liscia e farla puntare coperta per una ventina di minuti.
Intanto preparare i wurstel incidendo la pellicina per evitare che esplodano una volta raggiunti dal calore della cottura, cospargerli quindi con le salse (è possibile - e io preferisco - anche lasciarli "puliti" in modo che la pasta aderisca meglio, ed intingerli dopo la cottura) ed infilzarli con uno spiedino di legno. Prelevare una piccola porzione di pasta riposata, ricavarne una strisciolina sottile ed avvolgere il wurstel. Lasciare quindi lievitare fino al raddoppio. Ora è possibile cuocerli friggendoli, o al forno (direi 190° fino a doratura, si e no una decina di minuti). Questi sono fritti, ma per le grandi quantità consiglio il forno, visto che per non ungere lo spiedino vanno calati nell'olio uno ad uno tenendoli per l'impugnatura.. Insomma organizzatevi e buon lavoro, non ne resterà nemmeno uno.

PS: non dimenticate una spolveratina di sale dopo la cottura, un involucro saporito è sempre invitante!


Edit 21/10/2015: vi voglio presentare anche la versione dolce di questa pasta davvero versatile.
Partendo da un impasto neutro, e assimilabile al pane (pur essendo una brioche molto riccca, ho pensato al pane perchè associabile sia al dolce che al salato) ho voluto riproporre le colazioni tipiche, pane e cioccolato, e pane burro e marmellata. Da qui l'idea di questo danubio. Per il pane e cioccolato ho inserito nella pallina di impasto due cubetti di cioccolato fondente al 70%, e appena uno spuntoncino di nutella per dare una leggera sfumatura giuanduia, mentre per il pane burro e marmellata ho inserito un cucchiaino di confettura di albicocche e mezzo quadretto di cioccolato bianco. Pur essendo io molto golosa di cioccolato, ho preferito la versione "bianca", con granella di zucchero, perchè più umida e dolce, più nelle mie corde per la colazione. Ma veramente buone entrambe le soluzioni.
Provate!!
In questo caso, per averla soffice e digeribile, ed avendo tempo a disposizione, sono partita lunedì sera con l'impasto. Lasciato puntare, l'ho trasferito in frigo ben coperto per 24 ore. Estratto dal frigo per farlo acclimatare ieri (martedi) sera, ho poi fatto le palline, pirlate e fatte riposare singolarmente. 10 minuti, il tempo di far un po' rilassare il glutine e ho poi formato il mio danubio farcendo le palline, e disponendole nella teglia. Rimesso in frigo per la notte, stamattina (mercoledì) presto l'ho di nuovo estratto per la lievitazione, spennellato, ingranellato e cotto. Ovviamente ho ridotto sensibilmente il lievito in ricetta, con questi tempi lunghi ne bastano 5/6 grammi.
Buon lavoro!


8 commenti:

  1. Debbono essere squisiti, peccato che non abbia né malto né latte in polvere (mai utilizzati in verità) altrimenti li avrei provati al più presto. Complimenti Vicky , a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Resy, al posto del malto usa tranquillamente il miele, per il latte in polvere omettilo pure, non è molto, anche se ormai si trova nei super accanto al latte condensato. In emergenza usa pure quello per bambini, magari se conosci qualche pediatra che abbia campioni omaggio meglio, perchè i barattoloni dopo 3 settimane di apertura li devi gettare..

      Elimina
  2. paola montanari1 settembre 2014 11:29

    ciao scusami ma volevo sapere, xchè nel suo libro pasticceria salata,nella ricette Dolce sale aggiunge anche 100 gr di lm oltre il lb mentre nelle ricette che leggo nel web non risulta?

    RispondiElimina
  3. paola montanari1 settembre 2014 11:31

    mi sono dimenticata di chiederti un altra cosa, posso usare questo impasto anche per preparazioni dolci? Grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne ha fatte due versioni, questa è quella presa da croissant e biscotti mi pare, in cui appunto non c'è il lm, non ho mai provato l'altra ma mi hanno detto di fare questa perchè è più buona.
      Non ho nemmeno mai provato ad usarla per preparazioni dolci, ma amiche sono disposte a giurare che farci dei saccottini ripieni di nutella è una favola.. e non ho motivo di dubitare, l'impasto è piuttosto neutro.

      Elimina
  4. fatta sabato , è uno spettacolo grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evviva! Grazie a te per averla provata! Se hai fatto qualche foto e ti va di condividerle sulla mia pagina facebook, ti aspetto!

      Elimina
    2. O anche solo un post di commento alla ricetta, sei la benvenuta!

      Elimina

Dite la vostra..
Un commento può aiutarmi a migliorare sia le ricette che il blog!
Grazie, Vicky