domenica 1 giugno 2014

CROSTATA LINZER ALLA COMPOSTA DI MELANZANE DI LUCA MONTERSINO


Un attimo di "sconforto", gli ultimi post di questo blog senza l'ombra di un commento, a volte ho la sensazione di fare un lavoro del tutto inutile. E' pur vero che il blog è nato per archiviare le mie ricette e liberarmi di mille bigliettini con appunti volanti, e non ha mai avuto pretese da blog serio (come si vede dalle pessime foto a corredo delle ricette) però boh, insomma, ricevere consensi, è gratificante non lo posso nascondere.
Però tra i blog che ho sempre frequentato noto che tanti non postano da settimane, alcuni da mesi addirittura. Io non desisto. Che dire.. spero che voi che mi leggete continuiate comunque ad apprezzare il mio lavoro.

Ok, basta piagnistei, passiamo alla ricetta!

Una crostata di frolla montata molto friabile, buona anche a temperatura ambiente, speciale appena tiepida, quando il formaggio ritorna fondente.
Ho avuto la fortuna di assaggiarla creata direttamente dal boss, e l'ho ripetuta nel giro di pochi giorni. La foto in cottura è l'unica che sono riuscita a fare!

Ingredienti:
Per la frolla:
250 gr burro
100 gr parmigiano
75 gr farina di mandorle
12 gr sale
125 gr uova
175 gr farina debole
75 gr fecola
Per la composta di melanzane:
500 gr melanzane
50 gr pecorino (io parmigiano)
20 gr olio evo
qb sale e pepe
5 gr basilico
30 gr maizena
100 gr uova
Inoltre: 
200 gr scamorza affumicata

Procedimento:
Iniziare cuocendo le melanzane, io non le ho fritte come prevede la ricetta originale perchè per cuocerle intere avrei dovuto usare un sacco di olio, le ho cotte in forno, tagliandole a metà, incidendo la polpa, condite con olio sale e pepe, 180° per circa 25 minuti. prelevare quindi la polpa e metterla a scolare per farla asciugare il più possibile. Mentre scola preparare la frolla. Montare burro, parmigiano e mandorle, unire le uova e continuare a montare. A mano unire fecola, farina e sale. Mettere in un sac a poche con bocchetta dentata e rivestire il fondo di una tortiera, creando un anello contenitivo sul bordo. Disporre la scamorza a fettine. Completare la composta passando al mixer la polpa di melanzana con gli altri ingredienti., e disporla sopra la scamorza. Con la frolla rimasta fare la classica griglia, ed infornare a 170° per circa 30 minuti. A piacere decorare con la buccia delle melanzane fritta e fatta a filettini sottili.

4 commenti:

  1. ciao, sembra gustosissima e vorrei rifarla, volevo sapere se con questa dose si ottiene una sola teglia e di quanti cm. grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa il ritardo, proprio il 21 sono partita per il mare e non avevo campo quindi non ho letto il tuo messaggio. Io con le dosi che leggi ho fatto una tortiera se non ricordo male da 18/20

      Elimina
  2. Hai pienamente ragione!!! Anch'io spesso leggo un post poi, per pigrizia e anche un po' di timidezza, non commento. Adoro Montersino e ho molti suoi libri. Come ben sai, sono ricette splendide ma spesso non è indicato che stampo usare per cui ti trovi ad avere una tonnellata di chantilly che avanza oppure dosi per 20 persone. Trovare riportata l'esperienza di chi si è già cimentato nell'impresa è utilissimo, quindi GRAZIE per la tua generosità e per la voglia di condividere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa se non ricordo male è la dose per una tortiera da 18.. ma non ne sono sicurissima!!!....
      Detto questo, in effetti le sue dosi sono spesso abbondanti, ma non sempre le ridimensiono, ne approfitto volentieri per fare delle monoporzioni per i dopo cena in famiglia..
      E.. che dire.. grazie! Grazie a te del commento, di leggermi, di essere qui!

      Elimina

Dite la vostra..
Un commento può aiutarmi a migliorare sia le ricette che il blog!
Grazie, Vicky