lunedì 23 novembre 2009

LA PIZZA IN TEGLIA, ALTA E MORBIDA



Ancora una volta ringrazio mia cognata per avermi illuminata.. Io vivrei di sola pizza, e amo i tranci belli alti cicciosi che ti riempiono la bocca al primo morso, ma non trovavo una ricetta soddisfacente. Chi usa il latte, chi la fecola, che delle patate, chi... Uff, ne ho provate tante, ma non mi convincevano! Poi l'anno scorso le ho regalato la macchina del pane, e sfogliando il ricettario ha trovato questa ricetta che mi sono fatta passare, facilissima anche da fare a mano. Anzi, io la faccio SEMPRE e SOLO a mano! Non ho nè MDP nè impastatrice.. anche se prima o poi... spero... Oddio, trovo bellissimo (e a volte terapeutico) sentire gli impasti che ti scivolano tra le mani, ma se dovessi provare a fare la colomba o il panettone così mi verrebbe il mammone!!! Come vedete ho grandi progetti per il futuro in cucina :-). E poi penso a tutti i vari lavori di montaggio uova senza dover tenere un robottino in mano.. si si, sarebbe proprio comodo... Uff, non saprei neanche dove metterlo il Ken, non ho più posto!!! CERCO CASA CON CUCINA DI 100 MQ ! ! ! ! ! Ok, fatto l'annuncio immobiliare, ora torniamo alla nostra pizza:

Ingredienti:
400 ml di acqua tiepida
2,5 cucchiaini di sale
800 gr di farina
87,5 gr di strutto (si lo so che non è dietetico, ma il risultato vale le calorie!)
25 gr di lievito di birra


Procedimento:
Sciogliere il lievito nell'acqua. Fare una specie di sabbiatura con lo strutto e la farina, e aggiungere gradualmente l'acqua. Tenere da parte il sale, che unirete solo quando il lievito sarà stato "protetto" dalla farina. Impastare l'insieme per 5/10 minuti, finchè la palla sarà morbida ed elastica. Metterla in una boule e lasciare lievitare al caldo coperta da un panno umido per un'oretta abbondante. Passato questo tempo stendere la pasta nella teglia (ne verrà una circa 30X45 se piace particolarmente alta - come in foto - ) e lasciar lievitare ancora mezz'ora. A questo punto la pasta può prendere due strade. A volte la copro di mezzi pomodorini e va in forno mezz'ora a 200°, e così nasce una gran schiacciata/focaccia... seguirà foto appena la farò, oppure coperta di passata di pomodoro si fa un giro di un quarto d'ora in forno a 220°, e poi farcita, finisce la cottura fino al grado di doratura della mozzarella desiderato. Mi piace da morire...


Ecco l'altezza super del trancio!


Nessun commento:

Posta un commento

Dite la vostra..
Un commento può aiutarmi a migliorare sia le ricette che il blog!
Grazie, Vicky