venerdì 29 gennaio 2010

RADICCHIO SALTATO


Questo è il modo (semplicissimo) con cui faccio il radicchio a casa mia. A mio marito piacciono i gusti amarognoli per cui quando è stagione mi trovo a farlo spesso crudo, oppure così. Non posso definirla una vera ricetta, è proprio solo una spiegazione ultrarapida...

Ingredienti:
Radicchio rosso lungo (quello che ha la forma di quello sulla ciotolina)
Olio evo qb
Sale e pepe qb
Insaporitore granulare (coff coff... NOOOO, non sono mica di quelle che usa il dado, io... coff coff...però questo mi è concesso una volta ogni tanto?!.. :-D Lo usa anche lei nelle sue patate....)

Procedimento:
Lavare bene il radicchio, eliminando eventualmente le foglie esterne se sono rovinate, e tagliarle in 4 o 5 pezzi, a seconda di quanto son lunghe (oppure a piacere lasciarle intere). Scaldare un filo d'olio e buttare le foglie nel tegame. Cuocere coperto fino a quando appassiranno. E' un lavoro veloce, 5/10 minuti e sono pronte. A questo punto scoprire, e lasciare asciugare l'acqua che hanno buttato fuori, mescolando ripetutamente. Dare una spolverata di sale, pepe e insaporitore, che si scioglierà subito nell'umidità della verdura. Pronto! E' buono anche tiepido.

2 commenti:

  1. Prova a sostituire l'insaporitore con l'aceto balsamico!!

    RispondiElimina
  2. Si ci avevo pensato perchè il colore poi lo richiamava abbastanza, ma era il contorno per un filetto all'aceto balsamico, non potevo... Però.. che bello leggerti anche qui!!!

    RispondiElimina

Dite la vostra..
Un commento può aiutarmi a migliorare sia le ricette che il blog!
Grazie, Vicky